Progetti per la scuola
 
Psy+ Onlus si occupa di svolgere attività di consulenza psicologica nelle scuole. L’attività di intervento ha i seguenti obiettivi:
  • Garantire un servizio psicologico clinico, di sostegno e counselling interno alla scuola;

  • Ridurre le distanze socio-culturali ed i sentimenti di appartenenza discriminativa che ostacolano i processi di aggregazione e lo svolgimento della didattica;

  • Favorire dinamiche d’integrazione e partecipazione attiva alla vita di comunità da parte dei genitori e del territorio, valorizzando la scuola come spazio di promozione culturale e del benessere psico-sociale.

Attualmente i nostri sportelli d'ascolto psicologico sono attivi presso l’I.C “Antonio de Curtis in arte Totò” (secondaria di primo grado), l’I.C “Via Pirotta” (secondaria di primo grado) e l’I.C “Via Giuseppe Messina” (primaria e secondaria di primo grado).
 
  
ATTIVITA' EXTRA SPORTELLO
 
  • Progetti che mirano a mettere in luce attraverso uno screening precoce (entro la seconda elementare), eventuali difficoltà di apprendimento al fine di prevenire la comparsa ed il consolidamento di strategie o meccanismi errati e inefficaci e limitare i danni derivanti dalla frustrazione per l’insuccesso quali la perdita di motivazione all’apprendimento, la chiusura in se stessi, la bassa autostima, problemi relazionali.

  • Formazione e supervisione docenti.

  • Incontri di Sostegno alla Genitorialità 

    Le scuole interessate ai nostri servizi possono contattarci all'indirizzo email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Progetto E.N.E.A. per le scuole

enea

Il Progetto di Intercultura E.N.E.A.: Educare a Nuove Espressioni di Accoglienza, intende promuovere un percorso di sensibilizzazione sul tema delle migrazioni e dell’accoglienza dei richiedenti asilo, attraverso incontri rivolti a docenti, genitori e allievi dell’ultimo anno della Scuola secondaria di primo grado
Il migrante è, per definizione, portatore di diversità e tra le naturali reazioni umane di fronte all’incontro con il diverso è possibile riscontrare sentimenti di sospetto e paura. Il sistema nervoso è programmato per attivarsi in maniera difensiva quando entra in contatto con qualcosa di sconosciuto, ma tale attivazione si riduce quando aumenta la comprensione del fenomeno. 

L’integrazione della conoscenza e la formazione emergente di un giudizio sono secondarie e riflettono influenze familiari, sociali e ambientali cui l’individuo è esposto, specialmente in età evolutiva. Un intervento a livello scolastico, educativo e familiare costituisce un elemento chiave per rendere la diversità una risorsa e non un limite, favorendo la conoscenza dell’altro ed evitando processi discriminatori. Basandosi su tali premesse il progetto, proposto dai Centri SPRAR “Gu.Se.Vi” Licenza, “Amahoro” ​e “Il Vigneto” Tivoli, in collaborazione con l’Associazione Psy+ Onlus e con gli Istituti Comprensivi “A. De Curtis” - Roma e alcuni Istituti Comprensivi di Tivoli, propone la realizzazione di un ciclo di 5 incontri riguardanti la situazione dei soggetti rifugiati e richiedenti asilo e i percorsi di accoglienza attivati all’interno dei centri SPRAR.

Gli obiettivi principali degli incontri sono:

  • sensibilizzare e informare i partecipanti su chi sono i richiedenti asilo e i rifugiati;
  • promuovere un dialogo con le classi per individuare e definire eventuali pregiudizi e stereotipi;
  • stimolare riflessioni costruttive sui temi trattati attraverso il coinvolgimento attivo di docenti, genitori e alunni;
  • favorire l’espressione emotiva e cognitiva degli alunni mediante la produzione di materiale creativo sui temi trattati;
  • promuovere la condivisione e lo scambio costruttivo mediante l’esposizione di materiali prodotti a scuola e nei centri SPRAR.

Tali obiettivi saranno realizzati attraverso un percorso della durata complessiva di 7 mesi, organizzato in sei fasi distinte per attività e tempistiche​:

1) Coordinamento con la Dirigenza scolastica
2) Un incontro con i docenti
3) Tre incontri con gli allievi
4) Un incontro con genitori, studenti e docenti
5) Produzione di elaborati nel corso dei due mesi successivi agli incontri
6) Un incontro di follow-up

Le scuole interessate al progetto possono contattarci al numero 3246049974 o scrivere a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Scarica la brochure